EUR - Euro

Utente Registrato?

POMPEI

Informazioni Generali: 
Provincia: Napoli

Forse in Italia e nel mondo, per diversi aspetti, non c'è altro sito archeologico che possa essere paragonato a Pompei. E' un posto unico e senza tempo che trasmette delle emozioni particolari.  Solo chi ha avuto la fortuna di visitarlo può capire appieno il fascino, la magia e la grandezza di questi luoghi.

Da un punto di vista storico ed artistico ci da la possibilità di poter ammirare affreschi, sculture, mosaici, edifici pubblici e religiosi.  Dal punto di vista temporale, invece, ci da la possibilità d'immergerci in una realtà virtuale/reale nello stesso tempo. Ad ogni modo Pompei rievoca anche uno scenario di estremo dolore, basta immaginare, anche solo per un attimo, quello che è potuto succedere in quei terribili momenti di quasi 2000 anni fa. Nulla o quasi lasciava presagire quale grande tragedia si sarebbe abbattuta il 24 agosto del 79 d.C. alle pendici del Vesuvio.

Fino a quel momento, il vulcano aveva rappresentato fonte di ricchezza e benessere, tantè vero che la fertilità dell'intera area, dava abbondanza di frutti di ogni genere. Inoltre, la città, grazie all'avviatissimo porto, era attivissima anche e soprattutto da un punto di vista commerciale. Invece in quell'infausto giorno la terra si squarciò e il cielo imbrunì, facendo piovere un'infinità di materiale incandescente che seppellì, oltre Pompei, anche Ercolano e Oplontis l'attuale Torre Annunziata. Da quel giorno, di Pompei si persero le tracce; fino a quando nel 1600 circa, grazie a dei lavori per la costruzione di un acquedotto, ricominciarono a riaffiorare dal terreno le prime testimonianze.

Nel 1750, sotto il regno di Carlo di Borbone, si diede inizio ad una campagna di scavo degna di questo nome, campagna che fu ancora meglio organizzata a partire dal 1800 circa, quando cioè Giuseppe Fiorelli diventò direttore degli scavi. Proprio a costui si deve la geniale intuizione di versare del gesso liquido all'interno dei vuoti lasciati dai corpi carbonizzati, di qui i calchi umani raffiguranti addirittura l'ultima espressione di dolore avuta dalle vittime durante quella terribile eruzione. Successivamente, a partire dal 1924, gli scavi furono affidati all'archeologo Amedeo Maiuri che vi si dedicò con estrema passione fino alla sua morte, avvenuta nel 1961.

Ad oggi è stata portata alla luce circa il 70/75% dell'intera area, area circoscritta da 3220 metri quadri di mura perimetrali. Le parti che restano da scavare possono indubbiamente riservare ancora impreviste sorprese, come affreschi o sculture, quello che comunque si può affermare con certezza è che il quadro generale della vita di Pompei risulta delineato con estrema chiarezza.

LISTA HOTEL POMPEI

 


Visualizzazione ingrandita della mappa
Agenzia Viaggi PAESTUM HOLIDAYS di Leonardo D'Onofrio. P.IVA 03498150659
Via Cesare Pavese, 27/33, 84063, Paestum (SA), Salerno, Italy
Telef.: 0039.(0)828.721107
Fax: 0039.(0)828.721991
Email: